Il Mondo dei Sogni: una porta segreta della mente

Nelle ore insondabili della notte, mentre il mondo esterno tace, avviene una metamorfosi silenziosa. Le barriere tra ciò che è tangibile e ciò che è illusorio scompaiono. In un attimo fugace, le regole che governano il nostro mondo fisico si ritirano, lasciando spazio all’inestricabile tessuto della fantasia. Albus Silente, il saggio preside di Hogwarts, in una notte di silenzio, osserva Harry Potter nel sonno e riflette: “Con i sogni entriamo in un mondo che è interamente nostro. Lasciamo che nuoti negli oceani più profondi o che si libri oltre le nuvole più alte.

Dimensioni Alternative: I Sogni come Campi Esplorativi

Nel momento in cui le palpebre cedono al peso della stanchezza, l’ambiente circostante si dissolve. Là, al di là del velo della coscienza, ci attende un altro mondo, un luogo elastico e mutevole dove le regole familiari del nostro universo non hanno presa. È un reame di libertà assoluta, dove la gravità è un’opzione e non un obbligo, dove i cieli possono essere tessuti di argento liquido e le montagne possono trasformarsi in cristalli luminosi.

Creature di leggenda come draghi alati, fenici risorgenti e unicorni di maniera pascolano in questo panorama stravagante. Non sono meri abbellimenti di un paesaggio fantastico, ma piuttosto manifestazioni delle nostre aspirazioni, paure e desideri più profondi. Essi appaiono, come attori su un palcoscenico grandioso, pronti a interpretare le storie che la nostra psiche ha scritto per loro.

Ma è nei dettagli che la dimensione dei sogni rivela la sua vera natura esplorativa. Ogni passo che facciamo in questo mondo surreale è come una pennellata su una tela ancora bianca. Un prato potrebbe improvvisamente fiorire in una foresta incantata, un tranquillo lago potrebbe trasformarsi in un oceano tempestoso, e un cielo notturno potrebbe illuminarsi con stelle che danzano al ritmo di una melodia silente ma penetrante. Questi cambiamenti non sono casuali; sono risposte dirette alle nostre indagini interne, ai dilemmi che portiamo con noi nel regno dei sogni.

Il nostro io in questo dominio è paragonabile a un archeologo mistico, con la capacità di scavare nel terreno fertile della mente inconscia. Questa ricerca non è per i deboli di cuore. Spesso, ciò che scopriamo può essere sconcertante, magari anche inquietante. Potremmo imbatterci in emozioni sepolte, in ferite non ancora rimarginate o in desideri che non avevamo il coraggio di affrontare nella realtà. Ma è proprio questa esplorazione audace che ci consente di tornare al mondo reale con una maggiore comprensione di noi stessi e delle complessità della condizione umana.

E allora, quando ci risvegliamo, portando con noi i frammenti di queste avventure oniriche, ci rendiamo conto dell’inesauribile profondità della nostra psiche. Questi viaggi attraverso gli strati labirintici della mente ci lasciano con una sensazione di stupore e gratitudine. Ci offrono non solo una fuga, ma anche un illuminante specchio in cui guardare, una lente attraverso cui vedere il nostro mondo da una prospettiva rinnovata.

In questo contesto, i sogni diventano più che un semplice riposo notturno; sono un espediente per l’anima, una sorta di viaggio nel cuore del nostro essere più autentico. Ed è in queste odyssee notturne che si verifica la magia più profonda, quella magia che, come suggerisce Albus Silente, è l’unica che realmente conta: la magia che risiede dentro di noi.

Marco Mattiuzzi

By Marco Mattiuzzi

Artista poliedrico, ex docente e divulgatore, ha dedicato anni all'arte e alla comunicazione. Ha insegnato chitarra classica, esposto foto e scritto su riviste. Nel settore librario, ha promosso fotografia e arte tramite la HF Distribuzione, azienda specializzata nella vendita per corrispondenza. Attualmente è titolare della CYBERSPAZIO WEB & STREAMING HOSTING. Nel 2018 ha creato il gruppo Facebook "Pillole d'Arte" con oltre 65.000 iscritti e gestisce CYBERSPAZIO WEB RADIO dedicata alla musica classica. Collabora con diverse organizzazioni culturali a Vercelli, tra cui Amici dei Musei e Artes Liberales.
Per ulteriori info clicca qui.

1 Comment

  • Saludos. El mundo de los sueños es nuestro subscoientes de todas las épocas- Ha navegado por océanos de existencias. Cada vez que toma una forma, se sumerge en porque nuestra conciencia no puede procesar todas las vivencias y porque está desconectada de su fuente. Esto es lo que ahora pienso de este estado. Gracias por leer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Related Posts

error: Content is protected !!
;